Qual è l’impatto dei Big Data sull’industria musicale in tutto il mondo e che effetto ha sui processi decisionali dei leader di mercato

L’industria musicale si sta rialzando. Nel 2016, il mercato musicale globale è cresciuto quasi del 6%, secondo le statistiche di IFPI [1], per il secondo anno consecutivo. Tuttavia, l’industria musicale ha perso il 40% dei suoi ricavi negli ultimi 15 anni, e la crescita dovrebbe essere considerata un trend in positivo, in un contesto più ampio.

I ricavi complessivi nel 2016 provengono da diversi flussi: i ricavi digitali con il 50%, le vendite in formato fisico con il 34%, i diritti di esecuzione con il 14% e i ricavi di sincronizzazione con il 2%. I ricavi digitali hanno raggiunto i 7,8 miliardi di dollari, guidati dalla crescita dello streaming del 60%, con oltre 100 milioni di utenti attivi in tutto il mondo.

I Big Data sono il Futuro, anche della Musica - Neomobile Blog

Elementi distintivi della musica digitale oggi, secondo le ricerche, sono il comportamento degli utenti, l’alto livello di consapevolezza e di coinvolgimento, e ovviamente la pletora di dispositivi utilizzati per l’ascolto insieme alla connettività globale. Questi fattori sono fondamentali per la produzione massiccia di dati che i leader del mercato hanno cominciato ad interpretare e utilizzare per migliorare i propri prodotti e servizi.

I maggiori accordi di fusione-acquisizione negli ultimi anni confermano questa tendenza, a partire da Spotify, che ha acquisito nel 2014 Echo Nest, la società che analizza le canzoni ascoltate per suggerirne di nuove agli utenti, per $100 milioni [2]. L’importanza dei dati relativi agli utenti digitali è stata confermata nel 2015 da 2 grandi acquisizioni: Pandora ha acquisito Next Big Sound, società specializzata nel monitoraggio della popolarità delle canzoni sul web e sui social media [3], e Apple ha acquisito Semetric, una startup britannica che ha ideato Musicmetric, uno strumento di analisi che aiuta le etichette a monitorare le vendite digitali, i flussi e le statistiche relative ai canali social[4].

Le analisi sulla musica sono diventate la sfida più grande per l’industria dell’intrattenimento., e imparare a leggere, interpretare e dare valore ai dati è diventato un requisito fondamentale per lavorare nell’industria musicale. La sinergia tra tecnologia e analisi sarà il futuro dell’industria musicale, e i Big Data saranno il modo migliore per conoscere il percorso decisionale dell’utente e creare i cosiddetti “Big Insights” – un rapporto completo della relazione tra l’ascoltatore e la musica che ascolta.

Fonti:

[1] Digital music in figures

[2] Spotify Acquired Music Tech Company The Echo Nest In A $100M Deal

[3] Pandora Buys Next Big Sound to Track Popular Music

[4] Apple buys the British startup behind music analytics service Musicmetric